Progetto educativo e attivita': i nostri giochi

Per i più piccoli

Nello spazio dedicato ai più piccoli, non ancora capaci di spostarsi da soli, per soddisfare il coordinamento oculo-manuale e oculo-motorio, lo sviluppo motorio, sensoriale e affettivo sono a disposizione i seguenti giochi:

  • il cestino dei tesori (cestino contenente per lo più materiali poveri con cui i bambini più piccoli potranno sperimentare i diversi sensi)
  • contenitori in metallo, in legno, rivestiti in corda e stoffa, accompagnati ad oggetti da poter afferrare, portare alla bocca, infilare nei contenitori
  • la cassetta con le bottiglie trasparenti contenente acqua colorata, farina gialla, fagioli, riso, ecc..
  • il cesto contenente peluches
  • il cesto contenente le bambole di diverse etnie
  • i carillon
  • i pannelli sensoriali appesi alle pareti raggiungibili anche per il bambino che deve stare seduto

Quando il bambino incomincia a spostarsi da solo nello spazio gli viene offerto tutto ciò che lo stimoli a:

  • effettuare percorsi di movimento attraverso cuscini riempiti con materiali diversi (polistirolo, carta, imbottitura morbida, fagioli, lana, ecc…)
  • sperimentare l’equilibrio attraverso scatole, cubetti in gommapiuma
  • sperimentare l’ingresso e l’uscita attraverso l’uso di scatoloni
  • trainare e spingere oggetti (cassettine e animali in legno che possono essere trainati con una corda o cassette più grosse che possono essere spinte)
  • sperimentare i sensi anche attraverso palle di diverse dimensioni e fatture (in stoffa, in lana lavorate ai ferri, in cotone lavorate all’uncinetto)

Per i più grandicelli

Nello spazio dedicato ai bimbi un po’ più grandicelli sono a disposizione dei giochi per affinare le percezioni tattili, riconoscere l’oggetto ed il suo uso, scoprire la causa e l’effetto, infilare e sfilare,mettere dentro e tirar fuori, sperimentare il movimento ed il contenimento come ad esempio:

  • il gioco euristico, utilizzando sacchetti che nascondono oggetti di diversa natura come ad esempio tappi di sughero, catenelle, pigne, stoffe, spazzole, pon-pon di lana, mollette da bucato....
  • il gioco della tana per nascondersi o proteggersi
  • il gioco di movimento e sperimentazione delle abilità motorie in continua crescita, attuato attraverso diverse attrezzature per la psicomotricità e pannelli sensoriali da predisporre sul pavimento all’occasione.
  • il gioco dei travestimenti, fatto utilizzando specchio a muro e cesti contenenti bracciali, collane, occhiali, cappelli, guanti, sciarpe, foulards, tutti chiaramente suddivisi
  • le prime scoperte delle immagini prodotte (libri, cartonati, dossier con figure raccolte da giornali e raggruppate a temi)

Il bisogno di movimento e di socializzazione, lo sviluppo sensoriale e cognitivo dei bambini più grandi, sono soddisfatti attraverso:

  • il gioco strutturato e non strutturato per mezzo di mattoncini duplo con basi idonee, clipo, quadrati di legno con più fori corredati con stringhe in stoffa per infilare e sfilare, perle in legno forate, cassette in legno con coperchio forato riproducente le forme di oggetti da infilare, sacchetti sorpresa, ecc..
  • il gioco di movimento o attività motoria, realizzato attraverso ceste e scatole di diverse dimensioni, cuscini di più forme rivestiti con stoffe diverse, “tane”, teli grandi, palle …
  • il gioco di travestimento, con lo specchio, vestiti di qualsiasi tipo, scarpe, borse, cappelli, sciarpe, bracciali, ecc…
  • il gioco simbolico e di finzione, per il quale è predisposto uno spazio “casetta” dotato di pentole in metallo,coperchi di misura adatta alle pentole, piatti e bicchieri ciotole, cucchiai in legno ed in metallo, caffettiere, scope, spazzoloni, grembiulini, culle per le bambole con l’occorrente, fasciatoio, ecc…
  • l’angolo delle macchinine con una pista in legno e macchinine in legno e metallo
  • l’angolo della fattoria con gli animali di dimensioni proporzionali tra di loro.

All’interno del nido si svolgeranno inoltre altre attività come:

  • la pittura: dove i bambini sono coinvolti in attività pittorico-espressive che prevedono l’utilizzo di vari materiali (stoffe, carta, cotone…) e diverse tecniche pittoriche (collage, stampi, tempere, colori a dita, pennarelli, gessetti)
  • giochi di manipolazione dove il bambino è libero di toccare, spalmare, modellare con la pasta di sale, i colori, gli alimenti...
  • giochi dei travasi riempiendo e svuotando vari tipi di contenitori utilizzando diversi materiali come pasta, castagne, legumi, acqua...
  • giochi musicali dove i bambini partecipano all’ascolto, al riconoscimento e alla riproduzione di suoni e rumori della natura e dell’ambiente. Attraverso l’uso di materiali di recupero (bottiglie, contenitori di vario genere…) vengono realizzati dei semplici strumenti musicali. Ma anche ascolto, riproduzione e imitazione di piccole canzoncine e l’utilizzo di vari tipi di musica come fondo musicale per realizzare piccoli giochi motori o danze libere.